Campionato Italiano Assoluto 2014

IMG_8849 ???????????????????????????????

Campionati Italiano Assoluto 2014
Rabia ancora sul podio!

Erano ben sette gli atleti della Karate Genocchio iscritti all’edizione 2014 del Campionato Italiano Assoluto, la gara federale più importante dell’anno riservata ad atleti agonisti cintura nera d’età compresa tra i 18 ed i 35 anni ed organizzata a Siracusa il primo weekend di aprile; cinque provenienti dalle qualificazioni regionali e due qualificati di diritto in quanto classificati nei primi cinque allo stesso campionato nazionale del 2013.

  Le maggiori aspettative erano poste proprio in questi ultimi due, ed entrambi non hanno deluso le attese offrendo prestazioni di altissimo profilo.

 Alex Parini, classe 1990, fisico statuario e indole da vero atleta, è arrivato ad un soffio dalla finalissima ma ha perso per un episodio dubbio contro l’atleta della Polizia di Stato e poi, stanco ed un po’ scoraggiato, ha perso anche la finalina per il bronzo, lasciandosi sfuggire una medaglia che avrebbe sicuramente meritato: quinto posto e medaglia di legno, ma quantomeno con la qualificazione diretta agli Assoluti 2015.

 L’altra promessa del Karate Genocchio è Rabia Jendoubi, l’anno scorso medaglia d’argento, con il doppio passaporto e varie presenze sia nella Nazionale Italiana sia in quella Tunisina; per il diciottenne di Castrezzato, tra i più giovani atleti in gara ma anche tra i più temuti per via del suo estro fuori dal comune, un’altra grandissima prestazione contro avversari molto quotati ed esperti. L’unico stop Rabia l’ha avuto dal napoletano Serino, già Campione Europeo, che gareggiava con i colori dell’Esercito Italiano: incontro molto tirato e risultato finale 1 a 0. Poi il cammino di Rabia è ripreso con i ripescaggi e la finale per il bronzo contro il finanziere Giuliani, Campione Europeo, Oro ai Giochi del Mediterraneo e argento ai Mondiali; ma il talento di Rabia è emerso anche stavolta e l’incontro si è risolto con un 7 a 3 a suo favore.

 Altra prestazione di rilievo è quella fornita da Andrea Garibotti, Campione Italiano 2010 nell’Under 21, nella nuova categoria dei medio-massimi (fino a 94 kg). Anche per lui tante battaglie e la sconfitta per un soffio dal napoletano Ernano, già Campione del Mondo junior, che lo hanno relegato ai piedi del podio, in quinta posizione, ma con la qualificazione 2015 in tasca.

 Buone prestazioni sono arrivate anche da Diego Fisogni, Davide Claretti e Valentina Cavalleri, mentre Matteo Averoldi non ha potuto partecipare per il riacutizzarsi di un precedente infortunio ad un braccio durante la fase di riscaldamento.

 La somma dei risultati ha portato la Karate Genocchio in quarta posizione tra tutte le società iscritte nel maschile.

 Questo il commento di Mauro Genocchio, direttore tecnico della scuola, presente a Siracusa al fianco dei ragazzi: “Sono molto soddisfatto per il risultato finale ma soprattutto per la prestazione dei ragazzi, che si sono presentati sul tappeto di gara con grande determinazione e pronti a sfidare qualsiasi avversario alla pari, senza condizionamenti psicologici o sudditanze che spesso emergono in gare come questa, di altissimo livello. Loro sono il traino per il nostro settore giovanile e devono continuare con questa mentalità per far crescere tutto il gruppo, li ringrazio per l’umiltà e la dedizione con le quali si allenano quotidianamente”.

???????????????????????????????I due team bresciani arrivati ai vertici nella classifica nazionale categoria “Assoluti 2014”,
Karate Genocchio e Karate Nakayama dell’amico Michele Cornolò

© Karate Genocchio