Campionato Italiano Junior 2013

Grande Medaglia d’Argento per Rabia!

…che con arbitri più “attenti” sarebbe stato un meritato Oro…

“Sono molto amareggiato per come si è conclusa la finale di Rabia – sentenzia il Maestro Franco – hanno premiato una tecnica di gamba del suo avversario con tre punti, quando invece era arrivato nettamente in ritardo sul pugno del nostro. Tutti i presenti sono rimasti allibiti, compresi Ufficiali di Gara e Maestri che stavano assistendo alle finali. Non voglio pensare alla malafede di qualche arbitro, ma non possiamo permetterci errori così grossolani che vanno a compromettere la carriera degli atleti.”

“E poi, quando Rabia ha recuperato fino al quattro pari –continua il Direttore Tecnico Mauro, dall’angolo del tatami– ha infilato l’avversario altre tre volte nettamente ma ogni volta c’era qualche arbitro che non vedeva, una cosa assurda, inconcepibile per una finale nazionale. Fossimo stati all’estero Rabia avrebbe stravinto, sia per i punti tecnici sia per giudizio arbitrale.”

Per quanto riguarda gli altri atleti della spedizione giallo-nera, da segnalare l’ottimo quinto posto di Tamara Gakovic, l’anno scorso sul podio in seconda posizione, che purtroppo si è trasferita da alcuni mesi in Germania per motivi di studio e non riesce ad allenarsi con la dovuta continuità; e poi gli esordienti Alessandra Rao e Claudio Bertelli, che hanno maturato un’importante esperienza; Matteo Averoldi che è riuscito ad entrare nei primi otto ma poi ha ceduto il passo a due ragazzi della Nazionale che tra pochi giorni partiranno per il Campionato Mondiale.

Il resto del team non ha superato i turni preliminari e si sta già concentrando sui prossimi impegni agonistici…

© Karate Genocchio