Progetto S.P.O.R.T.

Organizzato dall’Assessorato allo Sport della Provincia di Brescia

Lo staff della nostra società ha partecipato all’edizione 2012 del “Progetto S.P.O.R.T.”, organizzato dall’Assessore allo Sport Provinciale Fabio Mandelli: “Siamo giunti alla terza edizione di questo evento, studiato attraverso i canoni che l’acronimo della parola stessa nasconde: Salute Passione Onestà Rispetto Territorio. Lotta al doping, educazione alimentare e fair play le chiavi di lettura di un’esperienza formativa per ragazze e ragazzi tra i 13 e i 17 anni.
La finalità cardine è di creare fra i giovani una coscienza diffusa che lo sport, insieme a una sana alimentazione, consente una vita migliore; oltre a far conoscere ai ragazzi le realtà sportive presenti sul proprio territorio. Lezioni animate da professionisti del settore, tecnici sportivi, alimentaristi e medici dello sport, lo strumento per il raggiunger l’obiettivo. Oltre 40 le Società Sportive coinvolte per un ventaglio di attività che spaziano dalle Arti Marziali, all’Atletica Leggera, al Calcio, Football Americano, Ginnastica Artistica, Pallacanestro, Pallamano, Pallanuoto, Pallavolo, Rugby e Vela”.
Salute: Lo sport è salute. Una sana attività sportiva, coadiuvata da una alimentazione sana, permette sin da giovani di avere un’ottima forma fisica e psichica.
Passione: Lo sport è passione per tutti quelli che lo praticano e per tutti quelli che lo seguono. La base di ogni attività sportiva è la passione, la voglia di condividere, di star bene insieme: tra amici, colleghi, sportivi.
Onestà: Lo sport è onestà. Lo sportivo combatte il doping, la disonestà, la mancanza di rispetto delle regole e della giustizia
Rispetto: Lo sport è rispetto. Lo sportivo rispetta gli avversari, gli arbitri, le istituzioni, se stesso. Il rispetto è fondamento di buona educazione.
Territorio: Lo sport è legato al territorio in cui si pratica. alle sue tradizioni ed alla società che su di esse vive. Lo sport è elemento che unisce comunità e territorio in un connubio di passione, orgoglio e sana competitività.

Hanno presenziato all’evento, organizzato all’Istituto Superiore Antonietti di Iseo con la partecipazione di circa trecento ragazzi, il Maestro Franco in qualità di Presidente e fondatore della Scuola, e Simone come atleta della Nazionale pluri-medagliato in campo europeo e mondiale; gli studenti presenti hanno partecipato attivamente mostrando interesse e maturità.

All’iniziativa hanno aderito società sportive di livello nazionale: Brescia Calcio (serie B calcio), Basket Brescia (serie A dilettanti), Brixia Ginnastica (Campione d’Italia e medaglia olimpica) ed altri prestigiosi sodalizi.

Gli obiettivi del progetto sono:
1) Informare i ragazzi sui rischi che corrono nell’assumere sostanze dopanti, inducendoli a desistere da tale pratica affinchè prendano coscienza dei danni che in futuro potrebbero avere per la loro salute, comportandosi in maniera sportivamente scorretta.
2) Abituare i ragazzi al fair play, ma anche e soprattutto plasmare i tifosi del domani, per riportare negli stadi e nei palazzetti un’atmosfera più consona allo svolgimento di una festa , qual’è l’attività sportiva.
3) Diffondere tra i giovani informazioni per una corretta educazione alimentare, abbinata alla costante attività fisica, allo scopo di porre al centro dell’interesse generale la tutela della salute dei ragazzi e la lotta all’obesità, alla bulimia ed alla anoressia.
4) Fornire ai ragazzi una visione dello sport in tutta la sua complessità attraverso la presentazione delle diverse realtà sportive e coinvolgerli in un confronto sulle tematiche trattate.

© Karate Genocchio